La Scimmia Urlatrice

Io urlo, tu leggi!

I DELIRIUM E LA LUCE DELL’OCCIDENTE DI JESAHEL

Ivano Fossati colto da un momento di grazia ci donò il brano più storico d’Italia.


I Delirium sono stati uno dei molteplici complessi – più tardi etichettati come gruppi musicali – di genere progressive italiano insieme a New Trolls, PFM, Banco del Mutuo Soccorso e Le Orme.

Nati nel 1970 a Genova, spesso equiparati alla band di Ian Anderson, quei Jethro Tull pilastri di un filone musicale che ha inciso la storia, il complesso si presenta come un quintetto: Mimmo Di Martino alla chitarra acustica, Ettore Vigo alle tastiere, Marcello Reale al basso, Peppino Di Santo alla batteria e, su tutti, il genio e prodigio Ivano Fossati voce e flautista.

Il primo 45 giri esce nel ’71 intitolato “Canto di Osanna” il quale permette ai cinque genovesi di ritagliarsi un certo spazio nella scena italiana; ma è l’anno seguente che Fossati firma la canzone del salto di qualità che li permette di mostrarsi al Festival di Sanremo.

“Jesahel” è un’ode di liberazione dalla quotidiana guerra di quegli anni posseduti dal mondo sotto severo controllo, dove l’istrionismo non era concesso e veniva prontamente pagato.

Il ritornello è in lingua aramaica: “luce che viene da occidente” – la pronuncia esatta è Iish-a’el – Fossati lavora il pezzo su un giro di Sol, non a caso un accordo che suona gioioso e vibrante quanto il significativo verso: “mille volti come sabbia nel deserto/mille voci come onde in mare aperto/terza strada sta sfiorando i grattacieli/quinta strada sta voltando verso il sole”​.

Il singolo vende milioni di copie così da poter partecipare all’evento “Un disco per l’estate” con un nuovo brano “Haum!”, ragion per cui Fossati abbandonò vista la direzione troppo jazzista che il gruppo stava intraprendendo ed acutamente sostituito dall’inglese Martin Grice. Jesahel è ancora oggi da considerarsi uno dei brani italiani più belli e conosciuti di sempre.

       Daniele Flenghi

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Information

This entry was posted on August 10, 2016 by in Uncategorized and tagged , , , , , , , , , , .
%d bloggers like this: