La Scimmia Urlatrice

Io urlo, tu leggi!

Leonardo: Sant’Anna

file_4f5fc64d0323c_VAR_0-480

Leonardo, Sant'Anna, la Vergine, il Bambino e San Giovannino, National Gallery, Londra.

Oltre alle opere pittoriche, Leonardo ci ha lasciato innumerevoli scritti e disegni. Questi risultano di particolare importanza in quanto ci permettono di comprendere la sua personalità e attività. Tra questi abbiamo scelto il cartone con Sant’Anna, la Vergine, il Bambino e San Giovannino datato 1508-1510 circa, e appartenente al secondo periodo lombardo dell’artista toscano.

Il tratteggio è quello tipico dei mancini (da sinistra in alto a destra in basso). Del resto al suo essere mancino, è dovuta la sua particolare scrittura speculare: essa procede da destra verso sinistra, come se fosse riflessa da uno specchio.

Il disegno racconta l’incontro nel deserto del piccolo Gesù con Giovanni Battista, anch’egli fanciullo: incontro che prelude a quello narrato dai Vangeli quando il Cristo si fece battezzare dal Battista nelle acque del Giordano. Il disegno, infine, fu il punto di partenza per il dipinto, oggi conservato al Louvre, Sant’anna, la Vergine, il Bambino.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Information

This entry was posted on February 27, 2015 by in Arte and tagged , , , , , , , .
%d bloggers like this: