La Scimmia Urlatrice

Io urlo, tu leggi!

[Storia] [Archeologia]HUN BATZ & HUN CHOUEN La storia tra mito e leggenda dei gemelli scimmia

Immagine

Culture sparse in tutto il mondo hanno spesso rappresentato divinità con un’iconografia zoomorfa. Le scimmie data la loro somiglianza al genere umano, sono molto popolari e divinizzate in diverse religioni, in particolare nella cultura Maya antica, esse venivano considerate le divinità maggiori.

La Scimmia Urlatrice era vista come protettrice delle arti, come la musica, e dei mestieri, in particolare i mestieri di scriba e scultore. Le Scimmie sacre sono solitamente rappresentate a coppie, una con la boccetta d’inchiostro fra le mani, nell’atto di scrivere dei libri, l’altra nell’atto di scolpire delle teste. Queste due attività insieme probabilmente custodiscono il segreto delle arti sciamaniche, quindi della conoscenza rituale, storica e profetica.

L’esploratore americano John Lloyd Stephens le descrisse così: “Gravi e solenni, quasi emotivamente ferite, come se si assumessero la funzione di guardiani della terra consacrata.”

Bartolomé de las Casas riporta che i fratelli scimmia venissero considerati due fra i tredici figli delle divinità maggiori Itzamnà e Ixchel, e per questo venerati come divinità cosmogoniche. Stando al Popol Vuh i due gemelli scimmie si chiamavano Hun Batz e Hun Chouen ed erano fratellastri maggiori di Hunahpu e Xbalanque, dei quali parleremo nel prossimo articolo.

La leggenda narra che i gemelli scimmia, in principio dei ragazzi umani in carne ed ossa, vissero un’infanzia felice in compagnia della nonna. Immediatamente dopo la nascita dei fratellastri Hunahpu e Xbalanque, la nonna chiese di portare fuori casa i piccolini perché piangevano, ed i fratelli maggiori li misero su un formicaio tra i rovi. Il loro obbiettivo era quello di uccidere i giovani fratellastri per gelosia, dato che loro erano stati a lungo rispettati come artigiani e pensatori. Un giorno i fratelli minori ritornarono a casa senza uccelli da mangiare. I giovani ragazzi furono interrogati dai fratelli maggiori ai quali dissero di aver colpito numerosi uccelli ma di averli lasciati impigliati in cima ad alti alberi e di non essere riusciti a recuperarli. I fratellastri maggiori furono portati ad un albero e si arrampicarono per raggiungere gli uccelli, ma improvvisamente l’albero iniziò a crescere diventando altissimo, così Hun Batz e Hun Chouen rimasero in trappola. Hunahpu umiliò di nuovo i fratelli dicendogli di togliersi i pantaloni e legarli ai fianchi per poter scendere. I pantaloni divennero code, ed i fratelli furono trasformati in scimmie condannate a vivere nella foresta. Precisamente Hun Batz divenne una scimmia urlatrice e Hun Chouen una scimmia ragno.

Quando i conquistadores spagnoli devastarono le sconosciute terre del nuovo mondo e le popolazioni che abitavano quei luoghi, non riuscirono a cancellare del tutto i riti e le credenze locali. Dunque la venerazione per le scimmie urlatrici non venne meno, ma cambiò il loro ruolo.

[FC]

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: